Dove ci credono già tornati in Italia: Kissimmee

30/1/2013

Oggi è una giornata splendida, calda ma ventilata. Siamo impazienti di iniziare il nostro viaggio americano, ma il bonifico non è ancora arrivato. Intanto facciamo gli ultimi lavori e acquisti per avere tutto a punto sul camper e continuiamo a studiare le cartine.

Dato che ora abbiamo un abbonamento con chiamate illimitate verso i fissi in Italia, facciamo le prime telefonate a parenti ed amici per dare nostre notizie direttamente e non solo attraverso Francesca.
Quando l’amico Dino sente le voce di Silvana, chiama a gran voce la moglie: “Vieni, vieni, te l’avevo detto che tornavano!”
Gli sembrava impossibile che potessimo chiamarlo dagli Stati Uniti.

Invece dopo una settimana non abbiamo ancora iniziato davvero il viaggio, abbiamo rischiato di rimanere disidratati, assiderati e avvelenati, ma siamo ancora qui!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi