Dove Rimini si moltiplica e americanizza: Miami Beach (Florida)

 

miami beach florida

Colori invernali inaspettati a Miami beach

17/2/2013

Ieri abbiamo finalmente visto la skyline di Miami da lontano e ci siamo chiesti se sia valsa la pena di sudare le fatidiche sette camicie nel traffico per andarci il più vicino possibile in camper.

Stamattina raggiungiamo il centro con i mezzi pubblici (bus 38 + metrorail + bus 5) da Florida City: il percorso è lunghissimo. Il cielo è sereno, ma c’è un vento gelido.

Facciamo le foto di rito, ma l’impressione di Miami Beach è quella di una grande Rimini con aggiunta di americanate. Silvana dà un’occhiata a qualcuno dei negozi di alta moda italiana, ma rimane perplessa accorgendosi che sono ospitati in capannoni che da noi sarebbero degni al massimo di un discount e che appena girato l’angolo inizia il degrado.

L’unica zona che merita è il quartiere con edifici Art Déco risalente agli anni Venti e Trenta del Novecento. Il Wolfonsonian Museum, con le sue collezioni liberty soprattutto austriache, è l’edificio più interessante.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi