Dove festeggiamo la prima Pasqua americana: Phoenix (Arizona)

la chiesa di S. Gregorio Magno a Phoenix

la chiesa di S. Gregorio Magno a Phoenix

31/3/2013

Silvana ieri sera si è dedicata alle pulizie pasquali: ha ripulito e contemplato gli acquisti fatti dagli indiani navajo e zuni e l’ho vista soddisfatta.

Oggi visitiamo il centro di Phoenix e andiamo a messa nella chiesa di S. Gregorio Magno.
Più coincidenza di così non poteva esserci: S. Gregorio Magno era la nostra parrocchia quando abitavamo a Milano, dove era nata Silvana, dove è stata battezzata Francesca. Quando si dice il destino!
Siamo lontani da tutti, ma conserviamo tutti nel cuore, in primis Francesca.
Siamo impressionati in positivo dal fatto che i fedeli sono di tutte le razze e nazioni e in prevalenza giovani coppie con tanti figli. La Chiesa cattolica, come dice il nome, è proprio universale e negli USA lo tocchi con mano. Noi due eravamo tra i più vecchi e tra i più chiari di carnagione. C’erano comunque parecchi bianchi di origine europea, come si dice in USA.
Il campanile sembrava quasi un minareto in mezzo alle palme.

Pranzo di Pasqua sul camper, dopo aver dato un’occhiata in centro. Grattaceli in Central Avenue e una desolata e sterminata periferia tutto il resto della città.

Nel pomeriggio mezza giornata di riposo, funestata dal sottoscritto che non sta mai fermo e da un caldo boia, con un cielo di un blu cobalto tanto è limpido.
In camping al “Desert Edge RV Resort”.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi